24 visite

Andrologo cosa fa 5/5 (1)

andrologo cosa fa

Si prega di valutare questo

Problemi al tuo sistema urinario o riproduttivo? Se sei un uomo devi rivolgerti ad uno specialista. Ecco perchè oggi vediamo l’andrologo cosa fa.

Andrologo cosa fa? Chi è questo medico specialista? Tutto in questo articolo!

L’Andrologo cosa fa? Questa è una domanda che sicuramente si pongono in molti ecco perchè in questo articolo abbiamo scelto di offrirvi una spiegazione chiara e lineare su ciò che svolge questo medico professionista. Quando parliamo di salute è importante essere a conoscenza di quali medici dobbiamo interpellare in determinate situazioni. Possiamo scegliere di rivolgerci ad un professionista su consiglio del medico di base oppure possiamo scegliere il medico specialista dopo aver riscontrato alcune problematiche o sintomi. I sintomi che ci possono portare a richiedere l’aiuto di uno specialista sono differenti e perciò in questo articolo andremo a vagliare bene la professione dell’andrologo, rendendo chiaro a chiunque quando possiamo rivolgerci a questo professionista.

Chi è l’andrologo?

L’andrologo è un medico professionista che si identifica anche come urologo. Un andrologo ha infatti competenze in campo medico anche urologico andrologo cosa faperchè si occupa del sistema urinario maschile e anche del sistema riproduttivo. L’andrologo è perciò il medico professionista che si occupa di curare, studiare e prevenire tutte le patologie legate al tratto urinario maschile e al suo sistema riproduttivo genitale. Un medico importantissimo e che si occupa unicamente degli uomini. Il principale campo medico di cui si occupa l’andrologo è l’apparato riproduttivo maschile però essendo esso strettamente collegato al sistema urinario l’andrologo è anche un medico specialista in urologia. Per diventare un andrologo bisogna seguire un percorso specifico e molto lungo. Infatti oltre ad una laurea in Medicina Chirurgica è necessaria la specializzazione in Andrologia.

Un andrologo cosa fa? Visita Specialistica

L’Andrologo abbiamo detto che studia, previene e cura tutte le patologie legate all’apparato riproduttivo e urinario maschile. Ci rivolgiamo a questo medico professionista quando abbiamo dei sintomi o problematiche legate ad uno dei due apparati maschili. Oppure ci andiamo a rivolgere a questo professionista quando c’è consigliato da un altro medico professionista o dal medico di base. La prima visita specialistica dall’andrologo si svolge in maniera molto semplice e senza essere troppo invasiva. Vediamo perciò come si svolge la visita specialista andrologica.

La prima visita specialistica andrologica si svolge presso lo studio medico del professionista. L’andrologo eseguirà un colloquio informativo all’interno del quale ci saranno richieste queste informazioni:

  • sintomi e motivazioni che hanno riportato il paziente a recarsi ad una visita specialistica.
  • informazioni riguardanti lo stato di salute del paziente in generale. Quindi la presenza di eventuali patologie e eventuali medicinali assunti. Perciò il quadro clinico del paziente.
  • richiesta di informazioni sullo stato di salute dei parenti per conoscere la presenza di eventuali malattie congenite o ereditarie.
  • eventuale visione di analisi svolte.

Dopo aver effettuato l’anamnesi del paziente si passa alla visita vera e propria. Il professionista analizzerà perciò i testicoli e pene del paziente valutandone la forma, le dimensioni e l’aspetto. La visita avviene sia solo a livello visivo che con palpazione. Qualora siano presenti disturbi anche urologici si eseguirà una visita rettale per analizzare la prostata.

Al termine della visita se non si avrà ancora chiara la presenza di un eventuale patologia si potrà richiedere eventuali analisi aggiuntive. Le analisi che invece sicuramente ci saranno richieste sono quelle del sangue al fine di analizzare al meglio l’organismo e riscontrare l’eventuale presenza di patologie o infezioni.

Quando rivolgersi ad un andrologo?

Basta chiedersi un andrologo cosa fa. Perchè ci si rivolge ad un andrologo ogni volta che abbiamo dei sintomi o delle problematiche legate ad uno degli organi che coinvolgono l’apparato urinario e riproduttivo maschile. In particolare ci rivolgiamo ad un andrologo quando abbiamo problematiche legate a questi organi:

  • testicoli
  • pene
  • prostata
  • uretra
  • reni
  • vescicole seminale
  • vie spermatiche
  • uretere
  • ureteri

Quali sono le patologie che cura un andrologo?

Le patologie che va a curare un andrologo sono:

  • disfunzioni eretteli
  • infertilità maschile
  • eiaculazione precoce
  • infezione dei genitali
  • micro pene
  • pene curvo
  • tumore ai testicoli
  • frenulo breve
  • fimosi prepurziale
  • ipertrofia prostatica
  • disfunzioni renali
  • tumore renale
  • malattie degenerative del pene
  • difficoltà o impossibilità ad urinare
  • urgenza ad urinare e quindi difficoltà a trattenere l’urina
  • dolore pelvico o lombare
  • minzione dolorosa o urgente
  • cistite
  • uretrite
  • candida
  • malattie sessualmente trasmissibili
  • infezioni di uno o più organi sopra citati.

Tutte queste patologie e molte altre sono a carico del professionista andrologo che le studia, le analizza e crea una terapia adatta al paziente. Ogni terapia è strettamente legata al paziente in cura perchè realizzata su misura in base al suo stato clinico e all’entità della patologia.

Andrologo cosa fa? Dobbiamo prepararci in qualche modo per la visita specialistica?

Come abbiamo detto per stabilire la presenza di un eventuale patologia e stabilirne poi la cura è necessario eseguire una visita specialistica dall’andrologo. Abbiamo già detto che l’andrologo molto spesso è anche un urologo ma in alcuni casi può richiedere supporto e consultarsi con altri professionisti, può ad esempio scegliere di richiedere una consultazione con un urologo specialista oppure con un oncologo. Però come abbiamo già anticipato per stabilire l’eventuale presenza di una patologia si esegue una visita specialista. Un andrologo cosa fa durante la visita? A questa domanda abbiamo già risposto al paragrafo sopra. Il paziente però non ha necessità di prepararsi in modo particolare alla visita. Non è infatti richiesta alcuna preparazione particolare ma semplicemente il presentarsi presso lo studio con tutti gli esami già eseguiti se ne sono stati fatti.

A chi ci rivolgiamo a Milano per un Andrologo?

Per un andrologo a Milano possiamo rivolgerci a diversi professionisti. Sono infatti disponibili questi medici specialistici su tutta Milano sia a livello ambulatoriale e ospedaliero che privato. Il consiglio è quello di rivolgersi ad un urologo Milano o andrologo privato al fine di evitare code e lunghe liste di attesa per l’appuntamento di una visita medica. Scegliendo infatti il privato scegliamo di pagare leggermente di più rispetto al pubblico, anche se ormai che le convenzioni è possibile anche risparmiare molto sulle visite mediche private, scegliamo anche però di avere un appuntamento medico in breve tempo e senza lunghe attese. Ciò ci permette di risolvere il problema velocemente e iniziare a curare la nostra patologia immediatamente.

Preventivo

Be the first to comment on "Andrologo cosa fa"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*