1.860 visite

Come eliminare gli afidi dalle piante 5/5 (1)

Come eliminare gli afidi dalle piante

Si prega di valutare questo

Avete presente quei piccoli insetti verdi che passeggiano sulle vostre piante? Quei piccoli insetti è molto probabile che siano Afidi! Una volta riconosciuto il problema, come eliminare gli afidi dalle piante? Ecco i nostri migliori consigli su come identificare e controllare gli afidi nel giardino.

Come eliminare gli afidi dalle piante, consigli pronti all’uso!

Come eliminare gli afidi dalle piante

Gli afidi sembrano trovare la loro strada in ogni giardino. Sono piccoli insetti dal corpo morbido che possono sopravvivere in quasi tutte le zone. Gli afidi si moltiplicano rapidamente, quindi è importante tenerli sotto controllo prima che inizi la riproduzione. Molte generazioni possono verificarsi in una stagione. La buona notizia è che tendono a muoversi piuttosto lentamente e il controllo degli afidi è relativamente facile. Gli afidi sono molto piccoli (gli adulti sono meno di 6 mm) e spesso quasi invisibili ad occhio nudo. Varie specie possono apparire bianche, nere, marroni, grigie, gialle, verde chiaro o persino rosa! Alcuni possono avere un rivestimento ceroso o lanoso. Hanno corpi a forma di pera con lunghe antenne; le ninfe sembrano simili agli adulti. La maggior parte delle specie ha due tubi corti che sporgono dalla parte posteriore.

Un problema volante!

Gli adulti sono generalmente senza ali, ma la maggior parte delle specie può sviluppare una forma alata quando le popolazioni diventano affollate, gli insetti possono viaggiare verso altre piante, riprodursi e avviando una nuova colonia. Gli afidi di solito si nutrono in grandi gruppi, anche se occasionalmente potresti vederli singolarmente o in piccoli numeri. Mentre gli afidi in generale si nutrono di una grande varietà di piante, diverse specie di afidi possono essere specifiche per determinate piante. Ad esempio, alcune specie includono afidi di fagioli, afidi di cavolo, afidi di patate, afidi di pesca verde, afidi di melone e afidi di mele lanosi.

Che danni provocano gli Afidi

Le ninfe e gli adulti si nutrono dei succhi delle piante, attaccando foglie, steli, gemme, fiori, frutti e/o radici, a seconda della specie. Alla maggior parte degli afidi piace soprattutto la crescita succulenta o nuova. Alcuni, come l’afide verde pesca, si nutrono di una varietà di piante, mentre altri, come l’afide roseo, si concentrano su uno o pochi ospiti di piante.

Per individuarli:

  • Cerca foglie deformi, arricciate, stentate o ingiallite. Assicurati di controllare la parte inferiore delle foglie; gli afidi amano nascondersi lì.
  • Se le foglie o gli steli sono ricoperti da una sostanza appiccicosa, questo è un segno che gli afidi sono arrivati alla linfa. Questa “melata”, un liquido zuccherino prodotto dagli insetti come rifiuto, può attrarre altri insetti, come le formiche, che raccolgono la sostanza per il cibo. Quando gli afidi si nutrono di alberi, la loro melata può cadere su automobili, mobili da giardino, passi carrai e così via.
  • La melata a volte può favorire una crescita fungina chiamata muffa fuligginosa, facendo apparire neri rami e foglie.
  • Fiori o frutti possono deformarsi a causa dell’alimentazione degli afidi.
  • Alcune specie di afidi causano la formazione di galle, malformazioni a carattere escrescenze che si formano sulle foglie su sulle radici.
  • Gli afidi possono trasmettere virus tra le piante e anche attrarre altri insetti che li predano, come le coccinelle.

Controllo e prevenzione

Controllo e prevenzione

  • Prova a spruzzare acqua fredda sulle foglie; a volte tutti gli afidi hanno bisogno di una bella esplosione per rimuoverli. In genere non sono in grado di tornare sulla stessa pianta.
  • Se hai una grande invasione di afidi, spolvera le piante con la farina, che fa sloggiare i parassiti. 
  • L’olio di Neem, i saponi insetticidi e gli oli orticoli sono efficaci contro gli afidi. Assicurati di seguire le istruzioni per l’applicazione fornite sulla confezione.
  • Puoi spesso sbarazzarti degli afidi pulendo o spruzzando le foglie della pianta con una soluzione delicata di acqua e qualche goccia di sapone per i piatti. L’acqua saponata deve essere applicata ogni 2-3 giorni per 2 settimane.
  • Una variante di questa miscela di acqua e sapone comprende il pepe di Cayenna: mescolare 1 litro d’acqua, 1 cucchiaino di sapone liquido per piatti e un pizzico di pepe di Cayenna. Non diluire prima di spruzzare sulle piante.
  • La terra di diatomee (DE) è un materiale organico non tossico che ucciderà gli afidi. Non applicare DE quando le piante sono in fiore; è dannoso anche per gli impollinatori.

Come si prevengono gli Afidi?

  • Per alberi da frutta o da ombra, spruzza l’olio di Neem per uccidere le uova.
  • Si possono introdurre insetti benefici ovvero insetti che si mangiano gli afidi. Ad esempio coccinelle, coleotteri, merletti e vespe parassite, sono l’ideale per contrastare gli Afidi
  • Le piante che circondano quelle di vostro interesse possono essere un’ottima difesa per tenere lontano gli afidi, per esempio:
    • Gli afidi sono respinti dall’erba gatta.
    • Gli afidi sono particolarmente attratti dalla senape e dal nasturzio. Coltiva queste piante vicino a quelle che intendi proteggere, saranno trappole per gli afidi. 
    •  I nasturzi rovinano il sapore della linfa degli alberi da frutto per gli afidi e aiuteranno a tenere lontani gli Afidi.
    • L’aglio e l’erba cipollina respingono gli afidi quando sono piantati vicino a lattuga, piselli e cespugli di rose. 

Sperando di aver risposto alla domanda: come eliminare gli afidi dalle piante, vi auguriamo di continuare a coltivare il vostro pollice verde; che da oggi ha sicuramente più nozioni per combattere la muffa!

Preventivo