1.626 visite

Come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea)   5/5 (1)

Come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea)  

Si prega di valutare questo

È stato dimostrato che il Botrytis infetta e colpisce una vasta gamma di piante in vari climi in tutto il mondo, facendo del gruppo un importante punto di attenzione nei sistemi agricoli. In questo articolo spiegheremo come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea).

Come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea), conosciamo il nemico!Come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea)  

I funghi botrite sono presenti nell’ambiente come parassiti o saprofiti. Dal momento che possono infettare una grande varietà di piante, questi organismi possono essere trovati in una vasta gamma di ambienti in tutto il mondo. Per crescere e svilupparsi con successo, richiedono ambienti freschi e umidi. Come tali, possono essere trovati praticamente in tutti gli ambienti e con le giuste condizioni possono infettare una notevole varietà di piante. I funghi saprofiti di Botrytis possono essere trovati nelle fattorie, nelle foreste e in altri ambienti in cui vivono e ottengono la loro alimentazione dalla materia morta e in decomposizione. In condizioni ambientali favorevoli, le spore dei funghi Botrytis possono sopravvivere e germinare per continuare con il ciclo vitale quando le condizioni migliorano.

Adattabilità

Secondo una serie di studi, gli isolati di Botrytis hanno dimostrato di essere in grado di cambiare con ogni generazione, consentendo alle specie di adattarsi ai vari cambiamenti nel loro ambiente. In specie come B. cinerea, gli studi hanno anche dimostrato che ci sono variazioni genotipiche e fenotipiche, fornendo ulteriori prove per i cambiamenti tra le generazioni successive.

Specie e ospiti di Botrytis

Ad oggi, sono state identificate oltre 30 specie del genere Botrytis. Sempre più specie vengono continuamente scoperte, il che significa che molte altre specie devono ancora essere trovate e descritte. La maggior parte delle specie ha dimostrato di infettare solo pochi ospiti con alcuni che colpiscono solo determinati ospiti. L’unica eccezione qui è B. cinerea, che ha dimostrato di interessare ben oltre 200 ospiti di piante,

Ciclo di vita e crescita sulle superfici delle piante

Ciclo di vita

La botrite è considerata un genere di funghi anamorfici, il che significa che si riproducono per lo più in modo asessuato. Il ciclo di vita dei funghi Botrytis inizia con la produzione di enormi quantità di spore asessuali (conidi) dalle punte dei conidiofori dei funghi. Le spore iniziano a germinare quando atterrano sulla superficie della pianta ospite. Ciò dipende anche da fattori quali temperatura, umidità e luce solare, tra gli altri. Dopo la morte della pianta, funghi come Botrytis cinerea hanno dimostrato di vivere come saprofiti (o nettotrofi) dove continuano a vivere e a nutrirsi delle cellule delle piante morte. I conidiofori prodotti nel processo rilasciano spore che possono atterrare su altre piante ospiti o sul suolo e continuare il ciclo di vita. 

Infezione e malattie delle piante

Tra le specie del genere la Botrytis cinerea ha dimostrato di causare la maggior parte delle malattie delle piante in una grande varietà di piante da quelle ornamentali e dalla frutta, alle verdure. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che la specie ha dimostrato di essere un complesso con una serie di ceppi con grande varianza genetica. 

In diversi tipi di piante, la specie ha dimostrato di causare malattie come:

  • Marciume al collo di cipolla
  • Muffa grigia – di piantine e fragole
  • Marciume fine del calice in muffa batterico delle mele Marciume molle dei frutti

Quando le spore cadono sulla superficie della pianta (semi, frutti, ecc.) Ottengono prima i nutrienti dalla parte ferita della superficie della pianta. Ad esempio, i succhi zuccherati di un frutto ferito forniscono sostanze nutritive che attiverebbe la germinazione della spora. Questa attivazione provoca la crescita della spora e la penetrazione della pianta in modo più aggressivo, causando infine la morte della pianta. 

Alcuni degli altri sintomi possono includere:

  • Punti neri
  • Appassimento di parte della pianta 
  • Marciume.

Controllo e trattamento

Controllo e trattamento

Come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea)

Dato che la crescita dei funghi dipende in gran parte dall’umidità e dalla temperatura ambiente favorevole, uno dei modi migliori per gestire la muffa grigia ha dimostrato di comportare la riduzione dell’umidità e un aumento del flusso d’aria. Inoltre, si raccomanda l’uso della subirrigazione e di una buona igiene come mezzo per gestire la malattia. 

Alcuni degli altri mezzi per gestire la muffa grigia includono:

  • La rimozione di parti morte. Ciò è dovuto al fatto che sono state infettate e la loro rimozione aiuterà a prevenire la diffusione delle spore ad altre piante vicine.
  • In caso di trapianto, evitare di utilizzare parti che sembrano essere danneggiate. 
  • Evita le piante ad alto rischio di infezione. 

Alcuni dei fungicidi usati per controllare i funghi includono:

  • Thiram
  • Clorotalonil
  • Tebuconazolo
  • Iprodione
  • Trifloxystrobin

A volte, indipendentemente dalla pulizia del giardino, si formerà comunque la Botrytis cinerea. Una delle maggiori difficoltà con la Botrytis cinerea è che ha la tendenza ad adattarsi a diversi metodi fungicidi. Può sviluppare una forma di immunità ai metodi comunemente usati. Dovrai adattare i tuoi metodi per curare la malattia in modo da rendere difficile l’immunità ai funghi. Variare i trattamenti tra metodi biologici e microbici è un buon modo per farlo. I trattamenti fogliari biologici possono difendere le tue piante e spazzare via la crescita in anticipo. L’aggiunta di trattamenti microbici del suolo fornisce ulteriori protezioni integrate nel terreno che possono aiutare le tue piante.

Trattamenti biologici

Qui si applica il vecchio standby dell’olio di neem. Se riesci a prevenire la crescita di funghi dal momento in cui pianti trattando regolarmente con olio di neem, in primo luogo potresti non sviluppare crescita di funghi. Terrà a bada anche altri parassiti. In caso contrario, ci sono alternative tra cui scegliere.

  • I fungicidi di rame liquidi, come il fungicida di rame Bonide, hanno dimostrato di aiutare a prevenire l’infestazione da spore delle piante. Se le previsioni del tempo prevedono un lungo periodo di tempo più fresco e umido, potrebbe essere il momento di prepararsi. Applica questo fungicida ogni sette-dieci giorni dall’inizio della fioritura attraverso il raccolto per proteggere le tue piante.
  • Il bicarbonato di potassio è anche efficace contro i pericoli della botrite. Una varietà ampiamente utilizzata in campo biologico è il fungicida Green Cure. Questa formula in polvere, se miscelata con acqua, può essere spruzzata regolarmente per ridurre la crescita fungina e scoraggiare le malattie. È considerato sicuro dalla FDA ed è spesso usato nel giardinaggio biologico.

Trattamenti micorrizici e batterici

Per evitare che le malattie fungine diventano immuni ad altri fungicidi organici, è possibile alternare l’uso con un prodotto a base di Bacillus subtilis. Questo batterio benefico aiuterà a prevenire molte diverse escrescenze fungine ed è commercializzato con il nome di Serenade Garden. Non solo spruzzare bene le foglie ma assicurarsi che il terreno e le piante; siano sani e ben difesi infondendo al terreno funghi micorrizici benefici e batteri benefici. Non solo aiuteranno a prevenire le malattie, ma aiuteranno anche le radici della tua pianta ad assumere più rapidamente l’alimentazione.

Come eliminare i funghi dalle piante (Botrytis cinerea), qualunque metodo tu scelga, devi anche integrare il trattamento della botrite controllando il tuo ambiente e tenendo d’occhio lo sviluppo di lesioni e spore.

Preventivo