393 visite

Osteopata cosa cura 5/5 (1)

Si prega di valutare questo

Sapete con certezza l’Osteopata cosa cura? Spesso molte persone confondono l’Osteopata con il Fisioterapista o il Chiropratico. In questo approfondimento verificheremo chi è e cosa fa l’osteopata, così da avere una panoramica completa.

Osteopata cosa cura, ecco cosa devi sapere!

Per poter dare risposta a questa domanda ci siamo avvalsi dell’esperienza del Dott Carlo Pedrini responsabile del Centro di Osteopatia di Rho. Con un Dottorato in Osteopatia (D.O.) all’Istituto Europeo di Medicina Osteopatica (IEMO), presso l’ospedale S. Martino di Genova un Diploma universitario (ISEF Lombardia) e ad una laurea magistrale in Scienze Motorie presso la SUISM Scuola Universitaria Interfacoltà in Scienze Motorie di Torino; ci sembra una persona qualificata per dare risposta a questa domanda.

L’Osteopata chi è e cosa cura?

l’Osteopatia si basa su un presupposto fondamentale, e cioè che il sistema nervoso involontario svolge costantemente una autonoma azione di controllo sugli equilibri fisiologici profondi. Tale attività si manifesta anche nella forma e nelle possibilità di movimento dell’apparato locomotore. L’intervento di un Osteopata verifica le cause che determinano il sintomo, ovvero il dolore. Tale sintomo è inteso come l’effetto di uno squilibrio globale e l’Osteopata interviene, ottenendo il miglioramento o la scomparsa del sintomo stesso. Un’altra caratteristica importante dell’osteopata è che utilizza le sole mani come unico e principale strumento.

La preparazione di un Osteopata

Osteopata cosa cura

Per un Osteopata è fondamentale la conoscenza approfondita delle seguenti materie: 

  • Anatomia.
  • Biomeccanica.
  • Neuroanatomia.
  • Psicobiologia.

Oltre a queste materie l’osteopata deve avere piena conoscenza dei sintomi del resto delle patologie che colpiscono il corpo umano. L’osteopata deve quindi essere in grado di diagnosticare il più accuratamente possibile le patologie, al fine di valutare se le condizioni del paziente possono essere trattate con l’osteopatia o con un altro tipo di intervento.

In quali ambiti opera l’Osteopata?

Esistono diversi ambiti in cui l’Osteopata può intervenire, più in generale ci si riferisce a tutti gli stati dolorosi in cui non sia presente un danno biologico, esempio fratture, infezioni, febbre, etc. In genere quindi ci si rivolge ad un Osteopata per porre sollievo o la scomparsa di patologie quali:

  • Vertigini.
  • Insonnia
  • Stitichezza.
  • Nevralgie, emicrania.
  • Digestione difficoltosa.
  • Depressione, iperattività.
  • Ernia iatale, reflussi gastrici.
  • Dolori alla schiena e al collo.
  • Sindrome del colon irritabile.
  • Postumi da traumi (colpi di frusta).
  • Dolori alle ginocchia, caviglie, anche, spalle, gomiti, costole ecc.

L’osteopatia rileva, tratta e previene i problemi di salute, massaggiando, allungando e spostando i muscoli e le articolazioni del paziente. Si basa sul principio secondo cui il benessere di un individuo dipende dal corretto funzionamento di ossa, muscoli, legamenti e tessuto connettivo. Con la manipolazione fisica, gli osteopati possono:

  • Aumentare la mobilità delle articolazioni.
  • Alleviare la tensione muscolare.
  • Migliorare l’afflusso sanguigno ai tessuti, aiutando il corpo a guarire.

Curioso di saperne di più? Continua a leggere, e scopri l’Osteopata cosa cura!

Quando rivolgersi ad un Osteopata?

In genere chi si rivolge ad un professionista in Osteopatia, lo fa in seguito a motivazioni piuttosto comuni e conosciute, quali:

  • Mal di schiena acuto e cronico.
  • Distorsioni e stiramenti alla schiena.
  • Mal di testa, cefalea cervicogenica.
  • Patologie degenerative della colonna vertebrale.
  • Dolori e disfunzioni articolari.
  • Lombalgia.
  • Dolore miofasciale, come la fibromialgia.
  • Dolore al collo.
  • Sindrome del piriforme.
  • Lesioni da stress ripetitivo.
  • Sciatica.
  • Artrite spinale, inclusa l’ artrosi.
  • Infortuni sportivi.
  • Dolore alla parte alta della schiena.
  • Colpo di frusta.

L’Osteopatia è utilizzata per porre sollievo per, dolori muscolari e articolari, associati alla guida, al lavoro o alla gravidanza. Un osteopata inoltre lavora a 360° gradi sul corpo, intervenendo su: tessuti molli (muscoli, legamenti e tendini), colonna vertebrale e sistema nervoso, utilizzando una varietà di metodi manipolativi, tra cui:

  • Manipolazione spinale.
  • Tecniche di massaggio dei tessuti molli.
  • Articolazione: movimenti articolari ritmici delicati.
  • Stretching muscoli e capsule articolari.
  • Tecniche di energia muscolare: incoraggiare i muscoli a lavorare contro la resistenza.
  • Manipolazione viscerale – movimento delicato delle aree addominali e pelviche.

Cosa avviene quando si va dall’Osteopata?

Osteopata cosa cura

Quando si va per la prima volta da un professionista dell’osteopatia, difficilmente si può sapere cosa ci aspetta. In realtà la visita preliminare è composta in gran parte da una fase di anamnesi che mira ad ascoltare la problematica esposta dal paziente, realizzando un’esame che porta a una diagnosi. La visita avrà quindi due fasi distinte:

  • Ascolto attivo, con domande sul problema che si presenta, sulla salute generale, sulle altre cure mediche, farmaci, che il paziente sta ricevendo.
  • Esame fisico, nel quale il paziente dovrà eseguire movimenti e allungamenti semplici per osservare la postura e la mobilità. In seguito l’Osteopata proseguirà con un esame dello stato di salute delle articolazioni, dei tessuti e dei legamenti usando le mani e un senso del tatto molto sviluppato chiamato palpazione.

N.B. l’Osteopata non interviene mai direttamente, quando si verifica la presenza di segni o di condizioni gravi, che non possono essere trattate da lui. 

Chi può beneficiare dei trattamenti e quando è utile l’Osteopatia

La maggior parte delle persone si rivolge all’Osteopata per trattare il dolore lombare, ma gli Osteopati, come visto, trattano molte condizioni. Non sono sempre adulti i pazienti che si rivolgono all’Osteopatia. Neonati, bambini e adulti possono trarre beneficio dalla terapia manipolativa osteopatica. Le donne in gravidanza ad esempio, traggono un ampio beneficio dai trattamenti osteopatici, per migliorare il sonno e alleviare il dolore. Nel caso dei bambini, l’Osteopata può aiutare a superare diversi disturbi presenti nell’età infantile. Di seguito riportiamo alcuni dei motivi più comuni per cui ci si rivolge all’osteopata per i bambini:

  • Coliche.
  • Anomalie morfologiche del cranio (Plagiocefalia).
  • Reflusso gastroesofageo e rigurgiti.
  • Otiti o sinusiti ricorrenti, etc.

Conclusione

Speriamo di aver risposto al meglio alla domanda iniziale: l’Osteopata cosa cura? Adesso, se sfortunatamente siete alle prese con il classico torcicollo o con qualche dolore nel resto del corpo, sapete a chi rivolgervi. Spesso diamo subito spazio a farmaci e medicine senza mai prendere in considerazione una metodologia, l’Osteopatia, che si rivela essere particolarmente efficace in questi casi!

Preventivo